• strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 607.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 607.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 24.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 134.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 134.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 159.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_term_node_tid::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/modules/taxonomy/views_handler_filter_term_node_tid.inc on line 302.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_term_node_tid_depth::operator_options() should be compatible with views_handler_filter_in_operator::operator_options($which = 'title') in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/modules/taxonomy/views_handler_filter_term_node_tid_depth.inc on line 89.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/themes/UIL/block-navigation.tpl.php on line 15.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/uilligur/public_html/vecchio/sites/all/modules/views/views.module on line 906.

COMDATA. Femca, Filctem e Uiltec La Spezia e le categorie delle telecomunicazioni hanno incontrano la Commissione 3 per discutere del futuro dei 22 lavoratori di provenienza Agip Petroli e del comparto.

Comunicato Stampa
31/03/2017 - 17:58

La Spezia, 31 marzo 2017 – Nonostante la campagna elettorale alle porte, il lavoro dei sindacati in difesa del tessuto produttivo e occupazionale non si ferma, anzi viene rilanciato attraverso le vertenze che tengono in scacco il futuro dei lavoratori, in particolare, in questo momento, dei 22 addetti Comdata di provenienza Agip Petroli.

Dopo l’appello rivolto da Femca, Filctem e Uiltec La Spezia alle istituzioni locali, per conoscere il futuro dei lavoratori Comdata attualmente in regime di contratto di solidarietà, le OO.SS, questo pomeriggio, sono state ricevute dalla Commissione 3 insieme ai segretari di categoria delle telecomunicazioni. L’appuntamento, è stato ottenuto grazie alla sensibilità e all’interessamento di Pierluigi Sommovigo.

 Erano presenti al tavolo: David Nerini, segretario territoriale Filctmec Cgil, Ilaria Delcaldo segretario territoriale Femca Cisl, Salvatore Balestrino, segretario generale Uiltec Liguria, i segretari territoriali delle telecomunicazioni  Tiziana Venelli Slc Cgil, Speranza Poleschi Fistel Cisl, Alessandro d'Ippolito Uilcom Uil e una delegazione di lavoratrici e lavoratori.

All’ordine del giorno la crisi occupazionale dei Call Center spezzini legati all’industria dell’energia. Comdata, società leader a livello europeo nel campo delle attività delle telecomunicazioni, si occupa prevalentemente di servizi tipici dei call center, lavora per importanti aziende e impiega nella sede di La Spezia circa 260 dipendenti, di cui 22 provenienti da Agip Petroli (ex IP), ovvero da Omnispedia. Alla fine del 2015 Comdata perde la gara di appalto per la gestione, per conto di Eni, della contabilità dei buoni carburante e della moneta elettronica. Si apre, così, una crisi per  22 lavoratori di provenienza Agip Petroli. All’inizio del 2016, per cercare di far fronte a questa perdita, Comdata destina questi i 22 lavoratori alla gestione di una nuova commessa, quella post-vendita FFH, le cui oscillazioni di volume verso il basso non riescono a garantire a questi lavoratori un'occupazione stabile e continuativa. Il problema rimane aperto per i lavoratori di provenienza Agip e rischia di sfociare in una crisi occupazionale del settore. “Il nostro territorio non presenta un grande potenziale di riconversione professionale, è quindi necessario concentrare le nostre energie per salvare questi e altri posti di lavoro presenti sul territorio – dichiarano le segreterie territoriali di Femca, Filctem e Uiltec insieme ai rappresentanti delle telecomunicazioni – Anche oggi abbiamo rivolto un appello accorato alle istituzioni, in particolare al Comune,  affinché si adoperino per trovare soluzioni all’impoverimento territoriale che ha portato dai fasti della raffineria al baratro della precarietà. Il Comune si dovrà fare parte attiva verso altre istituzioni e l’azienda per trovare una soluzione all’annoso problema”.

La Commissione 3 si è dichiarata disponibile ad aprire un dialogo con i soggetti che operano sul territorio.

Video news »